L'ORO

Carta d'identità dell'Oro

 

Classe: elementi nativi

 

Sistema di Cristalizazione: cubico

 

Formula Chimica: Au

 

Durezza: 2,5-3

 

Densità: 15,5-19,3

 

Colore: da giallo oro a giallo ottone

 

 

Caratteristiche:

 

L'Oro è tenero,è pesantissimo (  pesa il doppio dell'Argento ) ed è molto duttile e malleabile.

Con un grammo di oro si puo ottenere ben 2000 metri quadrati di foglio sottilissimo un decimillisimo di millimetro.

L'Oro e un buon conduttore di calore e di eletricità,insulubile negli acidi,tranne che in ACQUA REGIA,un concentrato di acido nitrico e cloridrico.

I cristalli d'Oro sono molto rari e piccoli,di forma CUBICA,OTTAEDRICA o ROMBODODECAEDRICA.

Normalmente si presenta sotto forma di LAMELLE,masse irregolari compatte o spugnose.

L'Oro Nativo non è quasi mai puro,forma leghe con altri minerali:Argento,Rame,il Mercurio e i più rari Palladio e Radio.

Il titolo dell'Oro,( cioè la sua purezza ) tradizionalmente viene misurata in CARATI,oggi viene espressa in MILLESIMI.

L'Oro da gioielleria è sempre in lega con Argento o Rame,il titolo deve essere almeno 750/1000 ( la lega deve contenere almeno il 75% d'Oro ).

 

Gli Usi:

 

Oltre gli impieghi in gioielleria e nel sistema monetario,l'Oro è utilizzato nell'industria,in medicina sotto forma si sali e in odontotecnica.

 

 

Come Riconoscierlo:

 

L'Oro si distingue dalla Pirite e dalla Calcopirite,che hanno il colore simile,perchè,essendo molto malleabile,si schiaccia e si piega molto facilmente e non si frantuma pestandolo.

Si distingue dalle pagliuzze di Mica che si trovano nelle Sabbie ( la Mica si trova facilmente ovunque )hanno riflessi dorati perchè queste si sfaldano con facilità e sono leggerissime.